Prodotti 2017-12-01T15:41:21+00:00

La nostra produzione di vino

I dieci ettari di vigneti che circondano l’agriturismo sono dedicati da più di 20 anni alla produzione di ottimo vino, coltivato nel massimo rispetto dell’ambiente secondo il metodo biologico, che ammette esclusivamente l’utilizzo di sostanze presenti in natura ed esclude l’impiego di diserbanti, concimi e insetticidi chimici. L’uva viene attentamente selezionata e vendemmiata a mano in cassette.

Il Pignoletto

Giustamente considerato “Re dei colli Bolognesi”, il Pignoletto è il vitigno autoctono più tipico e caratteristico della nostra provincia. Molti attribuiscono il nome ad un vino chiamato “Pino Lieto”, che sarebbe stato descritto, da Plinio il Vecchio  (I secolo d.C.) nella sua Naturalis Historia, mentre altri attribuiscono il nome alla tipica forma dell’acino, simile ad una piccola pigna.

Il Pignoletto è il classico vino conviviale, fresco e beverino delle nostre terre, caratterizzato dal tipico colore paglierino con screziature verdognole.

Le normative vigenti prevedono che la produzione di Pignoletto sia composta per almeno l’85% delle uve dell’omonimo vitigno, mentre le restanti uve devono provenire da vitigni a “bacca bianca non aromatici” autorizzate e prodotte solo nel comprensorio Colli Bolognesi.

Chardonnay

Originario della Borgogna, questo famoso vitigno deve il suo nome a Chardonnay, l’omonimo paese del Mâconnais, in Borgogna, dove venne impiantato per la prima volta dai monaci dell’abbazia di Pontigny, da dove si è diffuso progressivamente in tutto il mondo dalla fine del XIX secolo.

La zona di origine presenta un terreno molto simile a quello del comprensorio Colli Bolognesi: calcareo, argilloso e molto drenato.

Presenta un colore giallo paglierino non particolarmente carico e un caratteristico profumo delicato e fruttato (mela, banana e ananas in particolare). Il gusto è elegante e armonico, con spiccate note di mineralità.

Questo vino è ottenuto da almeno per l’85% da uve Chardonnay, e per il restante 15 % da uve bianche autorizzate e prodotte nel comprensorio Colli Bolognesi.

Cabernet-Sauvignon

Il Cabernet-Sauvignon è un vitigno di origine bordolese importato in Italia verso la fine dell’800, ed è senz’altro una delle varietà più rinomate al mondo per la produzione di vini di grande qualità e longevità.

Questo vino possiede dei tratti ben riconoscibili, a prescindere dal territorio in cui l’uva viene coltivata o delle tecniche di vinazione: si tratta di un vitigno molto rubusto, resistente a differenti condizioni climatiche e che quindi può mantenere intatte le proprie caratteristiche organolettiche. Si tratta di un vino complesso, generalmente molto aromatico, che esprime tutte le meraviglie del bosco e della montagna incontaminata.

All’olfatto emergeranno prevalentemente i frutti rossi (lamponi, ribes, ribes) e i profumi vegetali del sottobosco (aghi di pino, foglie di quercia), ma a un’analisi più attenta risulteranno evidenti le caratteristiche organolettiche più materiche, legate alla roccia.

Questo vino è prodotto con almeno l’85% di uve dell’omonimo vitigno, mentre il 5% restante viene da uve a “bacca rossa” autorizzate e prodotte solo nel comprensorio Colli Bolognesi.

Il Conte del Tellaro

Da qualche tempo la nostra cantina ospita l’ottima gamma di spumanti Conte del Tellaro , che nasce dall’originale idea di spumantizzare le rinomate uve siciliane Grillo e Syrah con metodo Martinotti-Charmat, secondo la scuola di Conegliano Veneto. Una gamma innovativa e unica nel suo genere, che ci ha subito conquistati per la sua originalità e spumeggiante freschezza. Proponiamo i vini di Conte del Tellaro ai nostri ospiti ..per frizzanti brindisi in compagnia!